In offerta!

Casetta DOC Foja Tonda 2017 – Albino Armani

9.84 8.00

La Casetta, Foja Tonda in dialetto, è un’uva rossa autoctona coltivata da tempo immemore in Valdadige fra le province di Verona e Trento. Albino Armani, con un appassionato lavoro di recupero, ne ha fatto il vitigno simbolo dell’Azienda. Una testimonianza tangibile della passione che lega Armani al territorio della Valadige. Vino dalla spiccata personalità e dall’elegante rusticità.

4 disponibili

Descrizione

Casetta DOC Foja Tonda 2017 – Albino Armani

Caratteristiche

Vitigno: Casetta (Foja Tonda in dialetto) 100%, parte su piede franco
Annata: 2017
Grado alcolico: 13,5%
Denominazione: Valdadige Terradeiforti DOC
Località di produzione: Valdadige fra Veneto e Trentino, nei comuni di Ala, Avio e Dolcé – terreno morenico e alluvionale, ricco di scheletro
Sistema d’allevamento: tradizionale pergola trentina e guyot
Ceppi per ettaro: 3000-3500
Produzione: 60-70 q per ettaro
Anno di impianto: da età indecifrabile fino al 1995
Esposizione: Sud – Sud Ovest
Altimetria: 200 metri sul livello del mare

Temperatura di servizio: 16-18°C in ampi calici
Tempo di ossigenazione: almeno 1h
Vino da: pranzo e cene informali

Epoca e modalità di vendemmia

Vendemmia manuale in cassetta con selezione in vigna a metà settembre. Macerazione a freddo che si protrae per sette giorni senza rimontaggi. Inizia poi lentamente la fermentazione a temperatura controllata; estrazione dei vinaccioli in eccesso dal fondo dei serbatoi, follature senza rimontaggi per non danneggiare le bucce. Maturazione in grandi botti di rovere.

Note di degustazione:

Il vino si presenta con un colore rosso rubino intenso, al naso emergono piacevoli sensazioni di prugna matura, marasca, cannella, seguite da lievi noti di humus e tocchi vegetali che ne esaltano le origini selvatiche, chiudendo con sentori di pepe nero. In bocca è fresco e strutturato, tannino elegante, un vino morbido dagli echi fruttati. Vino che trova notevole complessità nell’invecchiamento.

Cantina

La storia ha inizio nella Vallagarina trentina, precisamente il 7 dicembre 1607, quando Domenico Armani firmò un documento notarile (oggi custodito presso l’Archivio Storico di Trento) che gli consegnava i terreni con “arbori e vigne” appartenuti al padre Simone. Fra Ala e Avio i vigneti si estendono sul versante del Monte Baldo e della Lessinia: una terra fertile, segnata allo stesso tempo dalla montagna che comincia a farsi imponente e dal corso vigoroso dell’Adige, che la spezza e insieme l’accarezza. Qui uve Chardonnay e Pinot Nero, Gewürztraminer, Marzemino e Schiava sono allevate ancora con il sistema della pergola che si alterna al guyot, su terreni che degradano dai monti verso il fiume e la cui composizione varia dalla trama morenica a quella alluvionale. Il microclima risente anche dell’influenza del lago di Garda ed è definito da forti escursioni termiche. Ettari vitati: 15

Il Foja Tonda è un vitigno che ha origini molto antiche ed è denominato anche Casetta. E’ un’uva della Vallagarina, che era coltivata nelle zone di Dolcè, Ala e Avio. La sua diffusione è limitatissima, si contano solo una quindicina di ettari con allevamento a guyot e in alcuni casi a pergola trentina con ceppi di quaranta o al massimo di settanta anni. Il Foja Tonda era stato totalmente abbandonato negli anni ’60 a favore di varietà più richieste dal mercato, ma negli ultimi anni sta nuovamente crescendo l’interesse per quest’uva.

Albino Armani è stato sicuramente l’azienda pioniera del suo recupero. Nel 2003 ha impiantato un piccolo vigneto sperimentale a Dolcè. Oggi, dopo un’operazione di valorizzazione con l’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, il Foja Tonda è stato riconosciuto ed è diventata una DOC, DOC Valdadige Terradeiforti. L’importanza del recupero di questo vitigno è stata riconosciuta a livello internazionale e ha avuto un richiamo sul territorio di produzione dalle guide di settore per la conservazione della biodiversità e della ricchezza che lega cultura locale a produzione viticola. Il Foja Tonda di Albino Armani matura in vigorose e robuste botti di rovere per un periodo complessivo di 24 mesi che contribuisce a dargli un sapore strutturato e dalle note acidule e muschiate. Il vino acquista personalità con l’invecchiamento.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.8 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.