In offerta!

Fiano di Avellino DOCG I Sognatori 2019 – Tenuta Madre

19.67 18.00

“I sognatori” è un elogio alla terra d’origine. Una delle espressioni più raffinate ed eleganti di Fiano che si possano trovare in Irpinia. Marianna ed Adriano con questo vino hanno realizzato un sogno. Dopo anni fuori sede, sono tornati a casa e si sono inventati un vino a dir poco strepitoso! Gusto in quattro non poteva esimersi dal proporre un Fiano lavorato in modo così fine ed incisivo.

20 disponibili

Descrizione

Fiano di Avellino DOCG I Sognatori 2019 – Tenuta Madre

Caratteristiche

Vitigno: Fiano 100%
Annata: 2020
Denominazione: Fiano DOCG
Località di produzione: Campania – Contrada Carrani, Montefalcione (AV)
Sistema d’allevamento: Spalliera
Esposizione: Sud – Ovest
Altimetria: 450 metri sul livello del mare
Produzione: 80 q per ettaro
Temperatura di servizio: 10-12°C
Vino da : cena speciali, cene romantiche
Musica: A head full of dreams (Coldplay)

Epoca e modalità di vendemmia:

La raccolta dei grappoli viene fatta diligentemente a mano nella prima decade di ottobre in piccole casse forate. La pressatura è soffice. La fermentazione si svolge a temperatura bassa e controllata. A differenze di altri vini, l’80% viene lasciato a fermentare in serbatoio di acciaio inox, il restante 20% in barrique di rovere. Il vino ottenuto e miscelato, continua ad affinare nei recipienti di fermentazione per circa sette mesi con bâtonnage periodici. L’affinamento definitivo avviene in bottiglia.

Note di degustazione:

La nostra prima degustazione di questo sbalorditivo Fiano è avvenuta in compagnia di Marianna ed Adriano che ci hanno accolti in Contrada Carrani, località nel pressi di Montefalcione (AV), dove si staglia anche il cru di 1,2 ettari da cui prende vita questo interessante vino. Un Fiano dal colore giallo paglierino con riflessi verdolini dovuti inevitabilmente alla sua giovane età, profumo inebriante di frutta a pasta gialla, agrumi, e fiori d’arancia, accompagnati da cenni di salvia e maggiorana. Al sorso si apprezza il parziale passaggio in legno di rovere con una progressione gustativa trainata da slanci lievemente minerali che esaltano le note varietali. Noi, lo abbiamo degustato da giovane, ma sarà interessante scoprire la sua evoluzione nel tempo.

Un vino da proporre sicuramente su crostacei e grigliate di pesce, ma l’abbinamento che abbiamo sperimentato e che vi consigliamo di provare è quello con le crudità di mare: gamberi di mazzara del vallo, seppie, scampi, oppure una tartare di tonno con funghi porcini pomodorini e mango. I vostri sensi impazziranno!

Cantina

Tenuta Madre è l’ambizione di diventare un modello di “bellezza” nell’Irpinia del vino.

continua..

Informazioni aggiuntive

Peso 0.8 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.