In offerta!

Sauvignon Superiore DOC Friuli Grave 2020 – Albino Armani

9.84 8.00

Un’altra importante sfida vinta da Albino Armani che ha creduto nelle potenzialità di un terroir, quello dell’Alta Grave del Friuli, dove le montagne che fanno da cornice ai vigneti mitigano le temperature, con venti costanti e notevoli escursioni termiche. L’attesa, la pazienza e il lavoro incessante restituiscono un Sauvignon dalle sfumature affascinanti. 

4 disponibili

Descrizione

Sauvignon Superiore DOC Friuli Grave 2020 – Albino Armani

Caratteristiche

Vitigno: Sauvignon blanc 100%
Annata: 2020
Grado alcolico: 12,5%
Denominazione: Friuli Grave DOC
Località di produzione: I Magredi, ai piedi delle Alpi Carniche dell’Alta Grave Friulana – Friuli Venezia Giulia, terreni sciolti e aerati molto ricchi di sasso calcareo della Grave (il caratteristico “clap” di color bianco), portato dalle esondazioni dei torrenti alpini
Sistema d’allevamento: Guyot e casarsa con potature invernali rigorose e precisi interventi in verde. Lotta integrata contro i parassiti e gestione del suolo nel rispetto dell’ambiente.
Produzione: 70-80 q per ettaro
Esposizione: Sud Est
Altimetria: 100 metri sul livello del mare

Temperatura di servizio: 8-10°C, servire in calici a tulipano
Vino da: occasioni informali, pranzi leggeri, vinoterapia

Concours Mondial du Sauvignon 2022 annata 2020 – Medaglia d’Argento

Epoca e modalità di vendemmia

Vendemmia nella seconda metà di settembre. Bassa resa del vigneto. Raccolta manuale delle uve e macerazione a freddo prima della fermentazione, che avviene parte in acciaio e parte in legno. Lungo affinamento sui lieviti per circa 12-14 mesi e successivamente in bottiglia, prima della messa in commercio.

Note di degustazione:

Colore giallo paglierino luminoso con accennati riflessi verdolini. Un bianco che si presenta fin da subito con sfumature olfattive e gustative affascinanti. Ventaglio di note floreali, di sambuco, magnolia ed erbe mediterranee si mescolano a profumi di agrumi. Al palato il sorso è complesso, lungo, suadente e avvolgente. Iniziale slancio di freschezza e mineralità, con chiusura sapida e persistenza su note agrumate.

Cantina

La storia ha inizio nella Vallagarina trentina, precisamente il 7 dicembre 1607, quando Domenico Armani firmò un documento notarile (oggi custodito presso l’Archivio Storico di Trento) che gli consegnava i terreni con “arbori e vigne” appartenuti al padre Simone. Fra Ala e Avio i vigneti si estendono sul versante del Monte Baldo e della Lessinia: una terra fertile, segnata allo stesso tempo dalla montagna che comincia a farsi imponente e dal corso vigoroso dell’Adige, che la spezza e insieme l’accarezza. Qui uve Chardonnay e Pinot Nero, Gewürztraminer, Marzemino e Schiava sono allevate ancora con il sistema della pergola che si alterna al guyot, su terreni che degradano dai monti verso il fiume e la cui composizione varia dalla trama morenica a quella alluvionale. Il microclima risente anche dell’influenza del lago di Garda ed è definito da forti escursioni termiche.

Ettari vitati: 15

Informazioni aggiuntive

Peso 0.8 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.