Sauvignon Tre Venezie IGT Campo Napoleone 2020 – Albino Armani

7.38

Il Sauvignon Campo Napoleone di Albino Armani nasce da un’espressione in purezza del vitigno nell’omonima località che dà il nome all’etichetta, situata nel comune di Dolcè, territorio caratterizzato da suoli morenici e alluvionali. Stupisce per il sorso elegante: attacco di pompelmo e un’evanescenza di salvia. Sobrio e con una bella spinta acida. Un Blanc di valore e di equilibrio totale.

Descrizione

Sauvignon Tre Venezie IGT Campo Napoleone 2020 – Albino Armani

Caratteristiche

Vitigno: Sauvignon 100%
Annata: 2020
Grado alcolico: 12,5%
Denominazione: Tre Venezie IGT
Località di produzione: vigneti situati in zone particolarmente vocate del Triveneto – Località Campo Napoleone a Dolcè – (Valdadige), terreno Morenico, caldo, di media fertilità
Sistema d’allevamento: pergola trentina doppia con potature invernali rigorose, seguite da interventi mirati sulla vegeteazione per il controllo dell’apparato fogliere e della produzione
Ceppi per ettaro: 4500
Produzione: 70 q per ettaro
Esposizione: Est/Sud Est
Altimetria: 150 metri sul livello del mare

Temperatura di servizio: 10-12°C, servire in calici a tulipano
Vino da: occasioni informali, vinoterapia

Epoca e modalità di vendemmia

Raccolta manuale delle uve, indicativamente a metà settembre. Spremitura d’uve diraspate con macerazione sullu bucce a bassa temperatura per 10 ore. Segue separazione delle bucce a mezzo pressatura a bassa pressione e lunga fermentazioni a 18°C in serbatoi d’acciaio inossidabile.

Note di degustazione:

Colore giallo paglierino con riflessi verdolini. Profumo aromatico tipico con riconoscimenti varietali del vitigno e note primarie di peperone, salvia e fiore di sambuco.. In bocca è ricco di frutti tropicali, lieve nota citrina e con una mineralità che si protrae nel tempo. Un vino dall’estremo equilibrio. Ideale per accompagnare una quiche di verdure e si esalta con preparazioni a base di asparagi. Perfetto anche con pesci salsati e affumicati.

Cantina

La storia ha inizio nella Vallagarina trentina, precisamente il 7 dicembre 1607, quando Domenico Armani firmò un documento notarile (oggi custodito presso l’Archivio Storico di Trento) che gli consegnava i terreni con “arbori e vigne” appartenuti al padre Simone. Fra Ala e Avio i vigneti si estendono sul versante del Monte Baldo e della Lessinia: una terra fertile, segnata allo stesso tempo dalla montagna che comincia a farsi imponente e dal corso vigoroso dell’Adige, che la spezza e insieme l’accarezza. Qui uve Chardonnay e Pinot Nero, Gewürztraminer, Marzemino e Schiava sono allevate ancora con il sistema della pergola che si alterna al guyot, su terreni che degradano dai monti verso il fiume e la cui composizione varia dalla trama morenica a quella alluvionale. Il microclima risente anche dell’influenza del lago di Garda ed è definito da forti escursioni termiche.

Ettari vitati: 15

Informazioni aggiuntive

Peso 0.8 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.