Vini bianchi strutturati

Sono caratterizzati da un grado alcolico generalmente pari o superiore ai 13°. L’acidità del mosto di partenza è importante, dal momento che è uno degli aspetti che maggiormente influenzano la longevità di un vino e la sua predisposizione a periodi di affinamento più lunghi. La fermentazione malolattica (per rendere il gusto più rotondo e incrementare la struttura) e l’affinamento in legno sono due dei processi caratteristici utilizzati per ottenere questo tipo di vini.

Visualizzazione di 1-12 di 19 risultati